• 1 Marzo 2024
Itinerari

Brezza marina, profumo di salsedine, tramonti mozzafiato e terre incantevoli, il tutto affacciati al  balcone di una confortevole cabina di una nave. Scoprire il mondo, un pezzettino per volta, una settimana alla volta. È lo scenario fantastico che riempie gli occhi di chi ha la passione delle crociere!

Nel 1970 a Napoli, l’armatore Gianluigi Aponte originario sorrentino e precisamente di Sant’Agnello, diede vita alla propria creatura, la compagnia navale nota. Nato il 27 Giugno del 1940,  detiene ad oggi il primato del più grande armatore al mondo con 793 navi portacontainer e oltre una ventina di navi da crociera. Il progetto di Aponte è di realizzare sempre più navi green a basso impatto ambientale, il suo gruppo ha quasi 30mila dipendenti e 150mila aziende. Tanti posti di lavoro dati alla gente del sud 50 anni fa, che da Sant’Agnello, hanno avuto modo di vedere crescere il loro futuro grazie all’espandersi di un progetto che ha portato alle vette del successo non solo la compagnia navale ma anche tante famiglie campane e poi ad espandersi di tante altre località del mondo.

Ed è proprio grazie ad Aponte che possiamo vantarci di avere una magnifica e ricchissima varietà di itinerari per le nostre crociere da scegliere per visitare il mondo: Arabia Saudita, Asia, Bermuda, Canada, New England,Caraibi e Antille, Dubai, AbuDhabi, Qatar, Nord Europa, Sud Africa, Sud America, il nostro bellissimo Mediterraneo e con tante crociere che fanno il giro del Mondo.  

L’emozione di coloro che amano trascorrere una vacanza in crociera inizia nel momento stesso in cui ci si siede a guardare il mappamondo e si lascia cadere il dito sul pezzettino di mondo a segnare la nostra destinazione ambita. La crociera è per tutti, la si può adattare per ogni tasca senza per questo privarsi del piacere di trascorrere una confortevole vacanza. Si sceglie la destinazione ed il porto di partenza, la cabina, fra interna, esterna o con balcone. La si studia per ogni desiderio e per ogni stile di vita, con un anticipo si blocca la prenotazione ed il saldo a 30 giorni prima della partenza. Il periodo fra il prenotare ed il partire diventa una continua e piacevolissima attesa che porta ad uno stato di eccitazione come il giorno prima di un esame. Poi finalmente arriva il giorno dove le valigie vanno chiuse e bisogna attaccare le etichette con il logo e con i propri nomi, questo significa solo una cosa: si parte! Dopo il chek-in si riceve la card che funge da carta di credito e da key per la cabina ma anche come tessera identificativa ad ogni sbarco e imbarco. Si sale finalmente a bordo, foto di rito all’ingresso, ed ecco che si apre dinanzi ai nostri occhi un posto fantastico, immenso, splendido.

Musica di sottofondo ad accoglierci, saloni e moquette, lampadari ed ascensori di cristallo così come le scale di diamanti, personale sorridente e ambienti profumanti al classico profumo MED, l’inebriante fragranza di crociera che dal 2009 accompagna i viaggiatori per rendere unica una esperienza sensoriale da ricordare associandola alla vacanza. Si è giunti alla cabina, i nostri bagagli sono già stati portati dal personale di bordo, apriamo la porta e varchiamo la soglia che ci fa da ingresso ad una settimana di relax e divertimento. Un arredo ben curato, pulito, ben assortito. Di fronte all’ingresso il balcone dal quale si scorge subito un pezzetto di immenso mare. Un terrazzino con comode poltrone ed un tavolino dove accomodarsi a mirare l’alba o il tramonto sorseggiando un cocktail o leggendo un buon libro durante la traversata in mare aperto. Oltre le nuvole il cielo bacia i confini del mare, il sole fa brillare le candide minuscole onde, a volte la fortuna crea l’opportunità di partecipare alla danza di delfini che affiancano la nave.

Ed è da quel balcone che ogni mattina per l’intera settimana ci si affaccerà a scoprire una nuova terra, nuove culture, diversi scenari, orizzonti sconosciuti da portarsi dentro per tutta la vita. L’intera nave consente di crearsi il proprio passatempo più adatto ad ogni singolo passeggero. Teatro, piano bar, giochi, piscina, sport, massaggi, zone ricreative per i più piccini, animazione, sala casinò, parchi acquatici con attrazioni uniche. Inoltre, per coloro ai quali piace vivere una vacanza più riservata e silenziosa c’è la possibilità di scegliere la formula Yacht Club, una parte della nave riservata ai soli passeggeri che avranno scelto tale soluzione di viaggio.

Una volta partire in crociera era classificato solo come viaggio per i più ricchi, ad oggi tutti possono accedere a tale vacanza combinando ogni esigenza rapportandola al tipo di vacanza. La passione per il mare, vissuto a bordo di navi che non sono semplici imbarcazioni ma che ormai per la loro stazza somigliano sempre più spesso a delle piccole città galleggianti contando oltre 7000 persone fra passeggeri ed equipaggio, diventa una vera esperienza di vita, che unisce la passione alla conoscenza, alla condivisione e alla convivialità.

Come per ogni cosa ci sono i pro e i contro, purtroppo a volte tutto lo splendore di una vacanza in crociera può essere oscurato dalla cattiva educazione di alcuni passeggeri che, come di solito, non sono avvezzi a seguire le regole e che con i loro comportamenti egoistici rendono spesso un inferno ciò che avrebbe dovuto essere la crociera dei sogni. Sono coloro che con prepotenza ignorano i regolamenti affissi a bordo piscina, presso le vasche idromassaggio, nei ristoranti o presso i solarium. Maleducazione che facendo parte del DNA di alcuni non è da attribuirsi di certo all’agente di viaggio che ci ha prenotato la crociera o tantomeno alla stessa Compagnia che impartisce al proprio equipaggio la massima collaborazione nel rendere piacevole il viaggio.

Ogni partenza, ogni destinazione, ogni viaggio si svolge in virtù delle nostre scelte ma lungo il percorso possono accadere episodi spiacevoli che non sono stati di certo voluti da nessuno ma che per casi fortuiti accadono ma non per questo bisogna raccontare poi in giro che la” crociera fa schifo”! Può accadere che le condizioni climatiche mutino senza preavviso, di sicuro nessuno lo ha voluto! Può accadere che durante un’escursione si viene morsi da un insetto, che s’inciampi e si cada, non per questo la crociera è da classificare come vacanza da non scegliere.  Ogni viaggio riserva delle sorprese, perché la vita è indiscutibilmente imprevedibile qualunque sia il vostro vivere quotidiano.

Chi ama le crociere sa bene che l’aria che si respira in viaggio è più frizzantina del solito, che ogni giorno si ricrea una magia che porta oltre oceano anima e cuore. Chi solca le onde conosce le increspature del mare, chi si lascia cullare sa bene di essere parte integrante di un mondo dove gli abissi celano storia e mistero. Ad ogni alba si genera un nuovo raggio di sole che accarezzerà la terra dove si approda. Potrete ritrovarvi dinanzi alle sette sorelle norvegesi, le cascate più simboliche dei Fiordi o davanti al mistero di Stonehenge uno dei più grandi monumenti neolitici, immergervi nei mari dei Caraibi o nel turchese mare della Grecia, visitare il Mediterraneo o le Americhe senza mai scomodarvi durante il viaggio, coccolati e viziati da chi per lavoro ha scelto proprio di prendersi cura di voi. Se pensate ad una nuova esperienza di vacanza, pensate ad una crociera e scoprirete che una volta sbarcati il vostro desiderio sarà subito quello di scegliere una nuova destinazione per la prossima vacanza a bordo. Chi ha la passione per le crociere possiede un orizzonte da disegnare ogni volta, come infinito, alla voglia di vedere il bello del nostro essere abitanti del pianeta, fra mare e terra.

Autore

Carmela Picone nasce nel 1969 a Solopaca , in provincia di Benevento. Dopo aver conseguito il Diploma di Maturità Classica, leggendo Pirandello scopre la passione per il teatro. Partecipa e vince un concorso letterario con La Libroitaliano Editore e vede le sue poesie pubblicate in un’antologia. Scrive il romanzo “Gocce d’Amore” che ottiene immediato successo tanto da interessare un regista romano che chiede all’autrice di scrivere una sceneggiatura tratta dal proprio libro per la progettazione di un film. Nel 2021 scrive “La poesia delle parole semplici” una silloge pubblicata dalla Atile Editore. Le passioni restano la scrittura, i viaggi ,la recitazione e la pittura . Ama molto viaggiare, scoprire nuove culture, ammirare nuovi paesaggi e far tesoro delle emozioni che ne scaturiscono dopo ogni luogo ammirato. La sua ambizione più grande resta quella di promuovere il territorio nel quale è nata, e dove oggi s’impegna nel sociale per tenere vive le tradizioni e per portare alla conoscenza di tutti la meraviglia e i tesori della sua terra. piccola perla del Sannio.